fallback-image

Stendibiancheria da giardino

Piccole e grandi famiglie proprio non possono fare a meno di uno stendibiancheria. Questo apparecchio ci consente di mettere i panni appena lavati ad asciugare, magari in un tempo relativamente breve. Per rispondere a varie esigenze di spazio  e ingombro sono stati creati diversi modelli di stendibiancheria. In questo breve articolo parleremo in particolare degli stendibiancheria da giardino, quegli apparecchi che si possono posizionare all’esterno – e al tempo stesso ingombrano poco e sono abbastanza discreti.

In estate, se la nostra casa è dotata di un’area esterna abbastanza vasta, possiamo optare per uno stendibiancheria da giardino. Questi apparecchi sono ideali per chi ha a disposizione uno spazio esterno, come un giardino o un terrazzo. Se poi questo è anche coperto allora possiamo stendere anche in pieno inverno, sempre servendoci dello stesso apparecchio. I materiali di costruzione sono tali da rendere il prodotto impermeabile, o comunque resistente alle varie intemperie che all’esterno possono colpirlo. Al tempo stesso non arrugginiscono, e quindi si possono tenere fuori sempre anche sotto la pioggia.

Un asciugabiancheria da giardino è molto discreto come apparecchio, quasi invisibile – soprattutto se l’alternativa è quella di tappezzare l’area esterna alla casa con anti estetici fili per stendere i panni! Inoltre è poco ingombrante, e possiamo posizionarlo anche in uno spazio relativamente angusto. Questi apparecchi hanno una struttura verticale che viene definita a ombrello, perché la sua struttura e apertura è molto simile a questo strumento. In particolare questi stendini sono composti da un’asta verticale – che può essere più o meno lunga, in base al modello stesso – sulla cui sommità superiore sono presenti dei bracci laterali – che si aprono all’occorrenza con la metodologia che abbiamo descritto prima. Con questo sistema possiamo risparmiare spazio, ed è molto intelligente. Infatti prevede la rotazione dei bracci posti in alto quando il vento li sollecita. Ciò permette ai panni di asciugarsi abbastanza in fretta, in quanto subiscono in pieno gli effetti del vento stesso. Inoltre questo movimento rotatorio ci consente di evitare l’eventuale e accidentale rottura dell’asse stesso, che con una folata di vento particolarmente violenta potrebbe spezzarsi – o una sollecitazione persistente a lungo andare potrebbe piegare irreversibilmente.

admin

Related Posts

fallback-image

Manutenzione e sicurezza in un tritacarne

fallback-image

Tappeti elastici con rete di protezione: meglio esterna o interna?

fallback-image

Modelli di condizionatore sul mercato

fallback-image

Condizionatore portatile