Quale tipo di aerosol è il migliore?

Blog

L’utilità e l’efficacia di un aerosol nella cura di malattie che colpiscono le vie respiratorie sono indiscusse, soprattutto perché questo dispositivo consente di trasformare un medicinale o una soluzione fisiologica, in una serie di piccole particelle che vengono inalate dal paziente e arrivano direttamente ai polmoni e ai bronchi.

Proprio grazie al suo metodo curativo non invasivo, l’aerosol viene utilizzato spesso non solo dagli adulti ma anche dai bambini.

Chiaramente non esiste un solo modello di aerosol in commercio e in questo articolo vogliamo focalizzare la nostra attenzione in particolare su due tipologie comunemente usate: gli aerosol pneumatici e gli aerosol ad ultrasuoni.

Scopriamo insieme le varie differenze e caratteristiche.

I nebulizzatori pneumatici sono composti da un’ampolla e da un compressore: il flusso d’aria generato da quest’ultimo provoca all’interno dell’ampolla una depressione che serve a risucchiare piccole dosi di farmaco. Queste particelle colpite dall’aria vengono nebulizzate e assumono delle dimensioni piccolissime.

Questo particolare è importante perché l’efficacia di un determinato medicinale e dell’aerosol come cura, dipende fortemente dalla dimensione delle particelle.

Queste più sono piccole, più il medicinale è efficace e in grado di raggiungere per bene le vie aeree curando la patologia in questione.

Gli aerosol pneumatici dovrebbero essere in grado di nebulizzare 3 ml di prodotto in 10 minuti e avere l’ampolla in plastica: questo materiale consente una miglior taratura.

I nebulizzatori a ultrasuoni hanno la funzione principale di suddividere la soluzione in tante gocce: questo procedimento avviene grazie ad un disco di ceramica che viene posto dentro il nebulizzatore stesso.

Uno dei vantaggi di questi dispositivi medici è che sono particolarmente silenziosi rispetto ai precedenti e molto più rapidi; tuttavia c’è da dire che sono soggetti molto più spesso a danneggiarsi o rompersi.

Dal momento che è stato riscontrato che questo tipo di nebulizzatore spesso altera i principi di alcuni medicinali, bisogna essere certi che la cura che si intende fare possa essere nebulizzata da un aerosol ad ultrasuoni.

Per essere sicuri sempre e comunque chiedete in ogni caso al vostro medico o al vostro farmacista prima di procedere con le inalazioni.