Come scegliere un box bambini? Consigli all’acquisto

Blog

Il box per bambini può essere definito un prodotto della prima infanzia, ma a noi piace pensarlo come uno splendido alleato per il relax di grandi e piccini.

* Cos’è il box per bambini
Si tratta di una struttura di varia forma e dimensione con pareti sufficientemente alte da non essere valicate e che è atta ad accogliere bambini piccoli in totale autonomia.
Il box, infatti, è destinato ad essere un contenitore protetto nel quale i bimbi possono, in sicurezza, sperimentare primi giochi e primi movimenti senza l’ausilio ed il controllo da parte dei genitori.
Non esiste un’età perfetta nella quale cominciare ad inserire il bambino nel box; possiamo dire che il momento giusto coincide più o meno con l’acquisizione della postura seduta.
Al di sotto di questo momento, che di solito si colloca intorno ai sei mesi di vita, il box non ha significato e può essere controproducente.
Non c’è neppure una strategia giusta per abituare il bimbo alla permanenza nel box poiché molto dipende dall’indole caratteriale del giovane esploratore; esistono bimbi che si sentono soli ed infastiditi dall’allontanamento dei genitori ed altri che, invece, fin dal primo momento si trovano, a loro agio nella struttura e vi rimarrebbero per ore.

* Come scegliere un box per bambini
Tutti i genitori, prima dell’acquisto, si chiedono quali parametri andrebbero valutati prima di scegliere definitivamente:

1. La sicurezza
La struttura deve essere inanzi tutto un contenitore sicuro per i bambini; a tal proposito vi consigliamo di accertarvi sempre che il dispositivo sia omologato all’uso e abbia regolare certificazione CE. Controllare sempre la stabilità della struttura per evitare spiacevoli ribaltamenti e se, provvista di ruote, accertatevi che possano essere bloccate.
Un altro elemento da prendere in considerazione, è verificare che i prodotti utilizzati per verniciare il box siano privi di tossicità; i piccoli ospiti, infatti, hanno la tendenza di mordicchiare i bordi e le pareti della struttura e per questo motivo, vale sempre la pena di verificare che il bordo ed il corrimano non perdano pezzettini che possono essere ingeriti accidentalmente.
Considerate sempre l’altezza delle pareti e la robustezza del tappetino posto sul fondo verificando che sia anti sfondamento quando il giovane ospite sarà tanto cresciuto da considerarlo un tappeto elastico.

2. Forma e dimensione
Valutate la forma e l’ingombro del box prima dell’acquisto in base allo spazio a vostra disposizione ed, eventualmente, pensate ad una struttura pieghevole.

3. Una manutenzione agile
Scegliete modelli che possono essere facilmente spostati e adeguatamente puliti in ottica di mantenere un elevato standard d’igiene.

4. Attenzione agli accessori
Valutate con attenzione le dotazioni di serie del box; la presenza di maniglie all’interno è un benefit da non trascurare per quando il bimbo vi si vorrà aggrappare per raggiungere la posizione eretta; un’apertura laterale con cerniera è molto utile quando comincerà a gattonare.